> INTEGRATORI > Vista e microcircolo > SELIGO LUMIRA 30 COMPRESSE
SELIGO LUMIRA 30 COMPRESSE Estratto di Mirtillo per favorire il Microcircolo -20%

SELIGO LUMIRA 30 COMPRESSE

Estratto di Mirtillo per favorire il Microcircolo

SELIGO

Prodotto in promozione: sconto -20%
Codice: 934429287
Marca: SELIGO
Prezzo: 8,80 € 11,00 € IVA incl.
Descrizione
Richiedi informazioni

Lumira

Lumira è un prodotto fitoterapico di Seligo.

È un mix mirato di Mirtillo Nero (estratto secco 1% in Antocianosidi), Luteina (5% fiori da Tagetes Erecta) e Vitamina A.

LUMIRA unisce l’azione sinergica dei suoi singoli componenti:

MIRTILLO NERO (Vaccinium myrtillus) appartiene alla famiglia delle Ericaceae ed è abbondante nel sottobosco con terreno siliceo e quindi acido in mezza montagna, in tutto l'emisfero settentrionale. Di queste pianta si usano le foglie e le bacche raccolte in estate. Per le preparazioni farmaceutiche si prefereisce utilizzare l’estratto secco nebulizzato e titolato in antocianosidi totali espressi come antocianidine. Può essere somministrato anche per lunghi periodi di tempo. È una pianta ricca di antocianine, delle quali almeno sette sono state identificate. Abbondanti sono anche i tannini, che rappresentano circa il 7% del peso della pianta secca, e i flavonoidi. È noto da tempo che l’estratto secco titolato di mirtillo è in grado di migliorare la visione notturna1. Infatti esso facilita la rigenerazione della rodopsina, che è il pigmento retinico essenziale per la visione in condizioni di scarsa luminosità. La sua utilità a livello oculare non si limita però solo a questo; infatti esso è capace di combattere la fragilità e l'eccessiva permeabilità vasale, la cui azione capillaroprotettiva ormai è ben dimostrata sia a livello dei vasi sanguigni della retina sia di quelli periferici. Queste azioni si spiegano col fatto che le antocianine sono capaci di inibire l'attività di alcuni enzimi che distruggono il collageno e i tessuti elastici, quali le elastasi e le collagenasi.

LUTEINA è una xantofilla e la principale fonte di luteina è costituita dai fiori di Tagetes erecta. La luteina, sotto forma di diestere palmitico (Helenen o Helenium), è contenuta nei petali di questi fiori, ampiamente coltivati nell’America latina. L’uomo non è in grado di sintetizzare la luteina e deve quindi procurarsela attraverso i cibi. Una volta assunta tramite la dieta, questa sostanza si concentra nella macula, cioè nell'area centrale della retina dell'occhio, dove va ad assorbire la luce azzurra naturale proteggendolo dai raggi UV nocivi. A tal proposito, in alcuni studi la luteina si è dimostrata efficace nel prevenire la degenerazione maculare senile, che riconosce proprio nell'eccessiva esposizione alla luce abbagliante del sole uno dei suoi principali fattori di rischio (insieme al fumo di sigaretta, a fattori genetici e agli squilibri nutrizionali). Questa malattia si caratterizza per un processo degenerativo a carico della retina; nei soggetti di età superiore a 55-65 anni che vivono nei paesi industrializzati, rappresenta la principale causa di perdita progressiva ed irreversibile della funzione visiva. Per l'uomo, il fabbisogno giornaliero di luteina è stimato in 4-6 mg.

La vitamina A, chiamata anche retinolo, è una vitamina liposolubile, presente solo nel mondo animale, soprattutto nell’olio di fegato di pesce. Nel mondo vegetale, si trovano solo i suoi precursori, i carotenoidi sotto forma di complesso lipoproteico, chiamati anche provitamina A o nella sua forma più attiva β-carotene, che poi l’organismo trasforma in vitamina A. La vitamina A è fondamentale per la salute degli occhi ed è stata usata con successo nel trattamento di molti disturbi degli occhi, come le macchie di Bitot (chiazze bianche, sollevate, molto marcate sul bianco dell’occhio), xeroftalmia, vista alterata, cecità notturna, cataratte, strabismo e miopia. Dosaggi terapeutici di vitamina A sono necessari per il trattamento del glaucoma e della congiuntivite, un’infiammazione della membrana mucosa che delinea le palpebre.

L'assunzione di una o due compresse al giorno di Lumira è in grado di migliorare la vista, combattere la fragilità oculare e l'eccessiva permeabilità vasale, proteggere dai raggi UV nocivi quindi prevenendo la degenerazione della vista legata all'esposizione negli anni ed è utile nel trattare numerosi disturbi dell'occhio come ad esempio glaucomi, congiuntiviti o infiammazioni. Assumere un insieme così mirato di fitocomplessi nel giusto dosaggio significa scegliere un metodo affidabile, chiaro e semplice nel prendersi cura del proprio benessere. Lumira è un integratore alimentare che non sostituisce una dieta variata o una terapia consigliata dal medico che è bene consultare e informare. Scegliere un prodotto mirato come Lumira, rispetto ad un prodotto composto da più fitocomplessi con effetti generici, semplificherà la comunicazione con il proprio erborista, farmacista o medico di fiducia aiutandolo a individuare nello stile di vita o nell'alimentazione abitudini che ostacolino il raggiungimento degli obiettivi di salute attesi.

Precauzione d'obbligo:
non abbinare l'assunzione di vitamina A con alcol, caffè, tabacco, antibiotici e cortisone, che ne neutralizzano l'efficacia. Per approfondimenti sull'assunzione si fa riferimento al foglietto illustrativo allegato.

Fitocomplessi abbinabili
Anche il riposo dell'occhio è un toccasana per la vista. In caso di stress è possibile abbinare al mirtillo l'escolzia. Quest'ultimo fitocomplesso può essere assunto in purezza (estratto secco 0,35% in protopina) con una compressa di Rilaxa al dì mezz'ora prima di andare a letto.

Confezione
Lumira è disponibile in confezioni blister da 30 compresse