Omega 3: I grassi che tutti vogliamo

Omega 3: I grassi che tutti vogliamo

Grassi che fanno bene, ma come?!

Omega 3, omega 6 e omega-9 … stiamo parlando di acidi grassi polinsaturi. Infatti sono acidi grassi che troviamo da diverse fonti, quali oli vegetali e di pesce o anche in alghe come la spirulina o nel krill, un buffo crostaceo. Si chiamano così a causa dei loro doppi legami posizionati a 3, 6 o 9 carboni dal termine. Hanno la particolarità di non poter essere sintetizzati dal nostro corpo se non in piccolissime quantità, ma insufficienti. Vanno perciò introdotti con la dieta. Sono indispensabili per la creazione di alcuni elementi fisiologici importantissimi come le prostaglandine e leucotrieni.

krill

il krilll

Merluzzo

OK sono indispensabili … ma come si spiega che chi ha problemi di cuore assume dei grassi per curarsi, di solito non è il contrario? Non sono i grassi che causano problemi al cuore e ai vasi? Beh esistono diversi tipi di grassi, tutti abbiamo sentito parlare del colesterolo e dei grassi saturi (che non presentano doppi legami e quindi per loro natura sono densi o solidi e sono più rischiosi se circolanti nei vasi). Gli omega 3 e 6 in natura sono grassi insaturi e con configurazione cis, non intermedi del colesterolo. Quindi la loro assunzione non apporta ad un aumento del colesterolo. Inoltre si è visto su pazienti con gravi situazioni di ipercolesterolemia che in terapie prolungate per 3-6 mesi si aveva una forte riduzione delle LDL (lipoproteine che trasportano i grassi con scarsa affinità e che facilmente lo rilasciano nei vasi). Abbassano inoltre i livelli di trigliceridi nel sangue e riducono lo stress ossidativo creato dagli acidi grassi liberi, che possono causare gravi danni.

Se si trovano nei nostri alimenti quotidiani, perché prendere integratori di omega 3?

Attraverso la nostra alimentazione introduciamo sia omega 3 che omega 6: è molto facile introdurre poco omega 3 o troppo omega 6, mentre il rapporto omega 3: omega 6 deve rimanere costante. Infatti l’eccesso di omega 6 causa, si riduzione di LDL, ma anche di HDL (colesterolo buono, lipoproteine che lo trasportano con grande affinità, senza lasciarlo nei vasi). È importante quindi ripristinare questo equilibro e ridurre i trigliceridi e colesterolo nel sangue. Negli integratori vedrete le diciture ALA (acido α-linolenico), EPA (acido eicosapentaenoico) e DHA (acido docosaesaenoico), che sono tutti tipi di omega 3. Dato che gli ALA sono ricavati dagli olii vegetali, i più carenti solitamente sono gli EPA e DHA che si trovano nei pesci, i quali se li procurano a loro volta cibandosi di alghe. Per questo solitamente i prodotti più prestigiosi sono quelli contenenti più DHA ed EPA, anche perché alla carenza di questi ultimi sono associate la stanchezza e disturbi (ad esempio memoria) cerebrali.

Spero possa esservi stato di aiuto a capire il motivo per cui sono consigliati: sono una categoria di integratori che possono davvero salvare la vita alle persone o migliorarla sensibilmente.

Se posso mi permetto alcuni consigli di prodotti in offerta, ma di ottima qualità che potete trovare sul nostro store:

3 confezioni di megared

N°3 confezioni di MEGARED, omega 3 di olio di krill a
59,99 € anzichè 119,97 €!!

E' un pacchetto pensato per chi vuole intraprendere un ciclo trimestrale, che è quello consigliato.


OMega 3 enerzona



OMEGA 3 ENERZONA, 240 CAPSULE
olio di pesce puro concentrato
solo 64,94 € anzichè 99,90 €

Questo è invece un prodotto di altissima qualità con alta concentrazione di EPA e DHA, arrivando al 75 % di concentrazione di omega 3: davvero ottimo!


Roberto