Fermenti lattici: i batteri buoni!

Fermenti lattici: i batteri buoni!

Tutorial per risolvere i problemi di pancia ...

Oggi parliamo di fermenti lattici. In tanti li hanno presi e li conoscono. Che cosa sono?

prolife

Beh i fermenti o probiotici sono batteri. Infatti dovete sapere che nel nostro tubo digerente vi sono più batteri che cellule. Sono detti commensali perché vivono insieme alle nostre cellule, un po’ come fossero ospiti per cena. Nell’insieme formano la flora batterica, ormai famosa grazie a varie pubblicità di yogurt. Non sono nocivi, anzi: molte delle funzioni digestive sono svolte proprio da questi batteri che fermentano alcuni alimenti, come le fibre, e velocizzano l’assorbimento dei nutrienti. Per questo vengono utilizzati in caso si abbiano problemi digestivi.

Ora che l’estate è finita, magari molti sono tornati da alcune mete in cui si consiglia sempre l’uso preventivo di fermenti. Infatti i batteri hanno ceppi diversi, così come noi abbiamo diverse etnie: i batteri che vivono in Italia non sono gli stessi che magari troviamo in Marocco o Sud Africa o Thailandia. L’acqua con cui i terreni sono innaffiati in questi posti contiene ceppi di batteri diversi rispetto a quelli Europei e mangiando frutta, verdura e in generale sostanze contattate da quei batteri possiamo avere episodi di diarrea. Questo perché i batteri “nuovi” cercano di soppiantare quelli che si trovano nel nostro intestino, creando però disfunzioni digestive e a volte attivazione della risposta immunitaria. Avere un flora batterica bella corposa aiuta a non farsi debilitare.

Ma non solo per prevenire! Anche per curare sono validi. Infatti potenziano l’azione di un eventuale antibiotico o di un antidiarroico (a seconda della gravità del caso), ripristinando nuovamente la flora regolare. Uno degli usi più classici è infatti

ferzym

proprio insieme all’antibiotico, sia come appena detto per potenziarne gli effetti, poiché il nostro batterio “buono” inizia a “spintonare” quello nocivo, sia perché l’antibiotico può non risparmiare nella sua azione anti-batterica anche i nostri batteri buoni e ciò si riflette in difficoltà digestive e quindi episodi diarroici o in casi anche peggiori e più sfortunati in una nuova infezione causata dalla mancanza del batterio della flora intestinale.

Un esempio è il caso della candida. Essa è un lievito che normalmente vive nell’apparato genitale, insieme ad alcuni batteri, come il lactobacillus. Quando però per vari motivi, tra cui la somministrazione di antibiotico, questi batteri vengono intaccati e diminuiscono la loro densità, il lievito tende a prevalere in quelle zone e quindi a creare questa fastidiosa infezione. Oltre ai prodotti specifici è quindi importantissimo ripristinare il giusto equilibrio della flora batterica.

candida

Se vi sentite un po’ giù e accusate dei dolorini di pancia o se siete preoccupati perché vicino a voi molti contraggono infezioni intestinali, o sapete di essere un po’ fragili di pancia, o semplicemente è un periodo che digerite male … provateli! Inutile consigliarvi di prenderli anche quando l’infezione l’avete già, sono un must, obbligatori!

kaleidon

Una cosa che dovete guardare sono il n° di fermenti lattici vivi … più sono e meglio è!

Spero di avervi fatto conoscere un po’ meglio la questione e avervi, come sempre, portato un po’ di chiarezza. Un saluto a tutti!